DNA

DNA

E poi giunse il giorno in cui decisi di proporre un mio gioiello a una mostra d’arte, non ero sicura di quello che stavo facendo, ma decisi che, per me stessa, avrei dovuto compiere questo piccolo grande passo. http://www.sognandolosciroccojewels.it/prodotto/dna/

Il curatore Gina Affinito dell’omonima Galleria a Lecce aveva indetto una mostra d’arte presso il Complesso Monumentale San Severo al Pendino, a Napoli.

ihttps://www.ginaaffinito.com/esposizioni.html

Il tema della mostra era “Animus et Anima”, la cui premessa era di C. G. Jung, psicoanalista e antropologo. Poche parole, ma di una delicatezza sconvolgente, a cui penso ancora oggi: “Ogni uomo ha in sé una donna e ogni donna ha in sé un uomo”.

Pensai a questo gioiello, dal nome DNA, senza troppa convinzione di essere selezionata, essendo la mia prima mostra d’arte. Quando, inaspettatamente, ricevetti una mail nella quale si diceva che ero rientrata nei 48 artisti, che avrebbero esposto nella suggestiva Chiesa di San Severo al Pendino. Non potevo crederci, ero al settimo cielo, i miei sforzi erano stati degnamente ripagati e questo lo dovevo a me, alla mia creatività e alla mia intraprendenza.

San Severo al Pendino

Vi starete chiedendo perché ho pensato al DNA. Le eliche di un DNA sono ben distinte, ma si trasmettono e si scambiano informazioni tramite i legami a idrogeno. Quale miglior esempio se non quello della chimica e della genetica, nelle quali tutto si mesce e si confonde. Immagino l’anima femminile e maschile come le eliche del DNA, si abbracciano, pur rimanendo sulle proprie posizioni.

DNA


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.